I LUOGHI DEL FESTIVAL

MONTAGNE

Tranquilli d’estate
sui tuoi prati pasturano i caprioli,
a lungo d’inverno
sfarfalla la neve
al ritornar 
della tua gente laboriosa.
Per te il piacere è zingaro
colpisce solo per poco.
Ma i tuoi cieli notturni 
sono d’incanto.
Ad Amolo
oltre le cime degli abeti
ho afferrato le stelle con le mani.
E al suonar del tuo Ave Maria
ho sentito che la pace
è una preghiera
che avvolge il cuore
come una ciocca di capelli
attorcigliata all’anulare.

Gioachino Luchi

Caneval

Cort da la Selma

Osteria da la Cort

Ort dal Cente

Osteria dai Blegioc

Prato delle Meraviglie

Piaza granda

Piaza piciola

Sala del Municipio

Osteria dai Tanait